8.11.13

ChucK: A Computer Music Programming Language



ChucK is a computer music programming language by Ge Wang intended to provide a different approach, expressiveness, and thinking with respect to time and parallelism in audio programming - as well as a platform for precise and rapid experimentation.

ChucK free download
Ge Wang Ph.D. Dissertation on ChucK (wonderful free book)
The ChucK Book (work in progress)

See also: Codice per suonare


3 comments:

  1. // pentarmonic crazy
    SinOsc foo => dac;
    [ 261, 311, 349, 392, 466, 494 ] @=> int notes[];
    [ 120, 240, 480, 180, 300 ] @=> int times[];
    // infinite time loop
    while( true )
    {
    // randomly choose a frequency
    notes[Std.rand2( 0, 5 )] => foo.freq;
    // advance time
    times[Std.rand2( 0, 4 )]::ms => now;
    }

    ReplyDelete
  2. Mitico bob! Immaginavo che era meglio di pd per te... ;)
    Ti consiglio di usare i random dalla libreria Math piuttosto che dalla Standard, che ha anche un metodo per i float (Random2f) e uno per impostare il seme del generatore pseudo random (random seed).
    Nella standard c'è poi il metodo mtof che ti permette di convertire le note midi in frequenze (più comodo per fare gli array di altezze). In chucK le note midi possono anche essere 'float' per la microtonalità.

    ReplyDelete
    Replies
    1. Cool, se protones non mi rovinasse anche le domeniche sarei a bomba su chuck. In effetti mi trovo molto bene (a livello superficiale) bisogna vedere poi cosa succede ad andare in profondità.
      Stasera provo la storia delle note midi, grazie per la dritta.

      Delete