29.1.11

A chi importa se ascolti?



"Certamente, se la musica sperimentale non viene supportata, il repertorio fischiettato dall'uomo in strada non ne verrà colpito, il consumatore abituale dell'attività concertistica prodotta dall'industria culturale ne sarà poco disturbato.

Ma la musica stessa smetterà di evolversi, e, in tal senso importante, smetterà di vivere."

Milton Babbitt, 10 maggio 1916 – 29 gennaio 2011
tratto da "Who Cares if You Listen?", High Fidelity (Feb. 1958)

23.1.11

Adriano e le Storie Tese



La prima rock star della storia fu Adriano Banchieri, nato il 3 settembre 1568, 400 anni prima del White Album.
Come molti colleghi della storia del rock, si cambiò nome, da Tommaso a Adriano, fu conosciuto con svariati fantasiosi soprannomi, tipo Attabalibba dal Perù e il Dissonante, e fece numerosi proseliti, fondando l'Accademia de' Floridi nel 1615.
Nella sua produzione profana, madrigali dialogici componenti commedie madrigalistiche, il senso di divertimento, il sarcasmo, la parodia spiazzante, sprezzante e intelligente fanno tutt'uno con delle incredibili prodezze tecniche da sommo virtuoso delle note, proprio come Zappa.
Spettacolari sin dai titoli alcuni numeri: Il Zabaione Musicale, inventione boschereccia (1603), contenente il madrigale Gioco della passerina, La barca di Venezia per Padova (1605), i Trattenimenti in villa (1630).
Ne La Pazzia Senile (1598) il dottor Gratiano canta in polifonia una memorabile parodia di uno dei più celebri madrigali del serissimo Palestrina. L'aulico "Vestiva i colli e le campagne intorno (/ La primavera di novelli amori)" diventa il geniale "Rostiva i polli e le castagne al forno".
Ma il capolavoro dell'umorismo di Attabalibba è contenuto nell'attualissimo Il festino della sera del Giovedì Grasso (1608). Trattasi del magistrale Contrappunto bestiale alla mente, che parodizza l'antica consuetudine di improvvisare (alla mente) contrappunti sopra un canto fermo del basso. "Un cane, un cucco, un gatto, un chiù per spasso / Fan contrappunto a mente sopra un basso". Avanguardia.
In definitiva un bel calcio nel culo al petrarchismo aulico e cortigiano del madrigale che dominava incontrastato il Cinquecento.
Come non pensare alle parodie quasi alla mente degli Elii, in particolare ai capolavori Bunga Bunga e Orgia.
Il Dissonante fu tra i primi (se non il primo) a introdurre importantissime e feconde novità nella tecnica musicale: la stanghetta di battuta, la numerazione del basso continuo e i segni dinamici (piano e forte). Infine fu anche scrittore: sua la novella Cacasenno, continuazione del Bertoldo e del Bertoldino di Croce.

18.1.11

Mansion



Mansion è un'opera d'arte a forma di Universo creata da Tabor Robak.
Ambiente virtuale, sperimentazione sinestesica, esperienza psichedelica, video sintesi e sound design ad altissimi livelli. Da gustare al buio e in cuffia su una macchina potente. Bon voyage.

9.1.11

Zibaldone 10



Qualche detrito random per dare il benvenuto al 2011.

1. Le consuete immagine più belle dello spazio. In apertura del post la Montagna Mistica di Hubble.

2. Un calendario per il 2011 che vi insegna a usare il cervello come una calcolatrice scientifica.

3. Il disco dei Jazz Accident è a mio insindacabile giudizio il migliore dell'anno. Potrei sembrare di parte, invece è bello e basta. Compratelo obbligatoriamente (c'è anche su itunes). Non si può morire senza aver sentito Meriggio Bill almeno 1000 volte.

4. L'Antikythera, il computer più antico della storia (primo secolo a.c.) progettato per prevedere le eclissi solari, è stato ricostruito coi lego da un ingegnere della Apple. Che invidia: non c'aveva veramente un cazzo da fare. Caruccio comunque.

5. Le 10 animazioni meccaniche più interessanti di Wikipedia.

6. Il Commodore 64 è rinato! Ed è molto molto figo.

7. I videogiochi rappresentano il futuro dell'umanità e delle intelligenze artificiali che erediteranno la terra dopo la nostra estinzione. Il meglio dell'anno appena finito, e un bell'articolo sul Kinect direttamente dagli ingegneri Microsoft.

8. Il futuro degli algoritmi è in mano alle formiche.

9. Il futuro della musica elettronica e il sound design sociale.

10. Un seminario del mitico Segovia sulla leggendaria Chaconne BWV 1004 di Bach (dal miglior forum di chitarra classica del globo, chi non si iscrive è pazzo).

Per concludere, i 5 post più letti di Random Bitz:

1. Musurgia Mirifica, composizione assistita nel 1600

2. Musica da sballo

3. Qualcosa di concreto

4. Introduzione alla musicomia

5. Bestiario di Tecnologia Audio 3

Buon anno!