14.12.10

Canzoni per un amico

Quando ho conosciuto Mimmo ho pensato subito 'questo c'ha i controcazzi'. Decine di ore a parlare di musica di videoclip di arte pop. Siamo partiti dalle basi comuni, da La canzone sopravvissuta alle turbe post-adolescenziali, Hurt dei Nine Inch Nails, di come Johnny Cash l'avesse resa un classico immortale.
Il post-rock, rumore e struttura, folk apocalittico, la bellezza di cristallo e la classe oceanica dei Sigur Ros, We Had A Dream, We Had Everything...
We Rode To The End Of The World
. Poi gli feci scoprire gli Archive, la loro canzone perfetta.
La musica elettronica, i deliri calcolati di Aphex Twin. La triade dell'arte dei videoclip: Chris Cunningham, Michel Gondry e Spike Jonze. Contare i minuti all'uscita del nuovo dei Daft Punk, Human after all, che 'non ne sbagliano una'. Ascoltarlo insieme tutto per la prima volta. Il sapore filosofico di Television rules the nation, quello acido di Technologic. Geniali come sempre.
Qualche tempo fa a Milano dopo svariati galloni di laphroaig ci siamo salutati davanti a un locale. 'Ci sentiamo per il prossimo dei DP'.
E' uscito in questi giorni. Colonna sonora di un film attesissimo. Un altro capolavoro, 'non ne sbagliano una' avrebbe detto Mimmo. Ma non ne abbiamo potuto parlare, perché l'altra mattina Mimmo non si è svegliato.

No comments:

Post a Comment