6.5.09

AAA Zebre Pesanti Cercasi



Su segnalazione dell'esimio trinchetto mi sono letto questo articolo del numero di aprile di Sound On Sound, una rivista che è un punto di riferimento per tutti noi. (Spettacolare la serie sui segreti dei sintetizzatori).
L'articolo in questione descrive in maniera esilarante, degna dei migliori Monty Python, le gesta di un fantomatico gruppo degli anni '70 chiamato Heavy Zebra, che tra follie ed eccessi tipici dell'epoca fu autore di un singolo che pare sia riconosciuto dai maggiori musicisti e produttori di tutti i tempi come un'eterna fonte di ispirazione, una specie di secondo Tomorrow never knows. Il singolo in questione si chiamerebbe Karla, dal nome dell'ultima fiamma del leader del gruppo, che cambiava il testo della canzone ogni volta che cambiava fidanzata...
Uso il condizionale perché ormai sono quasi sicuro, dopo circa un mese, che si tratti di un clamoroso fake, o pesce d'aprile. Questo perché degli Heavy Zebra non esiste nessun altra informazione in giro, né brani 'acquistabili', ma soprattutto perché ultimamente trinchetto mi ha passato già altri fakes (tra cui questo, clamoroso) e credo si stia specializzando nel farmi sclerare dietro notizie false.... :)
Naturalmente spero di essere smentito e di poter ascoltare finalmente Karla, canzone che mi ispirerà sicuramente il prossimo successo di Crazy....
Chiedo agli amici esperti della musica di quegli anni, in particolare all'insostituibile the prof, tra l'altro anch'egli esperto di leggende metropolitane, di darmi certezze.... Grazie.

2 comments:

  1. Non si tratta di leggenda metropolitana nè di bufala ma di scherzo, peraltro bellissimo, "Fool's April Day".
    Non si tratta neppure di mockumentary sulla falsariga di "The Rutles: All You Need Is Cash"(1978) http://www.imdb.com/title/tt0077147/
    oppure dell'indimenticato "This Is Spinal Tap" (1984) http://www.imdb.com/title/tt0088258/
    Se non li avete già visti cercateli! Ne vale assolutamente la pena!

    Una leggenda metropolitana (LM) non è semplicemente una balla, o una bufala raccontata ad arte per uno scopo. No.
    Una LM viene raccontata come VERA dal narratore. Anzi a volte il narratore afferma che persone a lui vicine se non lui stesso sono stati testimoni del fatto.
    Deve essere chiaro questo concetto. LM non significa balla, anzi!
    La leggenda metropolitana più diffusa e dura (leggasi impossibile) da sradicare è che in Italia vengano rapiti bambini per traffico di organi e/o pedofilia.
    La LM è così diffusa che nonostante il sito della Polizia dica chiaramente che non esistono nè denunce nè indagini in corso per questi reati, la gente continua a crederci. Le motivazioni di questa "fede" sono complesse e ci porterebbero fuori tema, comunque si veda qui
    http://www.bambiniscomparsi.it/missingkids/servlet/PageServlet?LanguageCountry=it_IT&PageId=1935

    Naturalmente questo non significa che non esista la pedofilia, i maltrattamenti e gli abusi sui minori!
    Qui si parla di RAPIMENTI, il baubau dei genitori di bambini coetanei di mia figlia, sette anni.

    Non voglio fare dello psicologismo dozzinale, ma il desiderio-terrore che il bambino scompaia è talmente forte che insomma...
    il sonno della ragione genera mostri :-)

    ciao
    Valente
    AKA The Prof

    ReplyDelete
  2. Grazie per le preziose precisazioni/segnalazioni!
    Preciso e dettagliato come di consueto ma...
    un collega mi diceva che artisti e canzoni 'prototipo' in realtà inesistenti, vengono spesso citate da artisti e produttori, soprattutto tra loro durante il lavoro in studio. E vengono riportate con una serietà e ricchezza di dettagli proprio come se fossero vere... Dunque è possibile parlare di leggende metropolitane, credo...
    ciao!

    ReplyDelete